Daniel Wellington:L’orologio di classe dal prezzo accessibile

downloadSono pochi  gli accessori  di cui  riesco a fare a meno…senza dubbio l’orologio è uno di questi. Non è solo una questione di praticità, è che senza l’orologio al polso sento come se mi mancasse qualcosa, è qualcosa che secondo me prescinde dall’abbigliamento, posso indossare la prima cosa che capita, vestirmi di fretta, ma al polso lui c’è sempre.

images (1)Ho una vasta collezione di orologi,ne ho per tutte le situazione:quello smart per l’attività fisica,quello impermeabile per il mare passando poi per orologi classici o meno come i Sector. Mentre ero alla ricerca di un nuovo modello ho trovato il Daniel Wellington.Chic, linee pulite, design minimal gli orologi Daniel Wellington li ha ideati Filip Tysander, fondatore del brand ispirandosi allo stile dei gentleman britannici. Il cinturino che ho scelto io è in pelle, il modello è il con cassa oro, ma mi piacciono molto anche quelli Nato, in tessuto a righe, molto preppy,  ispirati ai colori della marina Britannica; i cinturini sono intercambiabili quindi ne ho acquistati alcuni anche nato come quello in foto.E’ possibile così avere in pochi secondi  un orologio più casual.Altra  buona notizia è che i prezzi sono accessibili: € 119,00 per i modelli col cinturino in stoffa e € 159,00 per il modello con il cinturino in pelle. Se si vuole acquistare un cinturino in stoffa supplementare il costo è di € 29,00 per quello in pelle € 49,00.

mens_watches_1_1Questi orologi semplici ma eleganti nascono da un’amicizia di viaggio, fra lo svedese Filip Tysander e un affascinante Inglese. I due si incontrarono  nel 2006 in Australia, entrambi stavano girando l’oceania zaino sulle spalle. Il loro gruppo era formato da una trentina di persone, ma fra i due nacque un rapporto speciale. E’ proprio quest’incontro che poi spinse l’imprenditore svedese  a creare un marchio di orologi, ispirato dall’eleganza e dalle storie di vita sentite dal suo nuovo amico dall’impeccabile stile. Il nome di questo gentleman? DanielWellington, of course.

Quindi è facile capire che l’incontro con il distinto Daniel è stato molto di più di una semplice ispirazione o di una amicizia di passaggio.
In un’intervista rilasciata a dezeenwatchstore, Filip ha confessato che la  scelta dei cinturini scaturì da un particolare orologio che Daniel indossava il primo giorno del loro incontro. Il Rolex Submariner al polso dell’inglese aveva un cinturino di stoffa scuro, che poi diventò tratto caratteristico nelle collezioni.
Filip, per la creazione del suo brand, ha preso dall’inglese il nome, il particolare del cinturino e lo stile elegante che lo contraddistingueva. Si può quindi dire che lo svedese abbia trasformato un essere umano in un orologio.

Che dire,quindi,ora conoscete la storia,il prezzo e l’enorme possibilità di personalizzazione…non resta che dare spazio alla vostra fantasia ed estrosità senza però rinunciare all’eleganza!

Arrivano le bici personalizzabili con il proprio nome

20130819-082709.jpgDopo le lattine di Coca Cola personalizzate con nomi di persone e parole varie, è giunto il momento di customizzare anche le bici con cui andiamo in giro per le strade della città. In questo caso la bici non viene resa unica con cestini, vernici particolari, sellini colorati e laccetti sul manubrio, ma con il proprio nome costruito sul telaio. L’originale idea è venuta al designer svizzero Juri Zaech che ha creato il progetto Write a Bike. Per ora si tratta solo di un idea, magari in futuro qualche brand specializzato in biclette lancerà un modello customizzato, il successo è assicurato!

Quale sarà il look uomo 2013? Scopriamolo insieme

20130423-114842.jpgCambio di stagione, cambio di look. Si comincia dal taglio dei capelli. Ciuffo lungo o corto?
I corti seguono la tendenza già in atto nella stagione invernale, ovvero con ciuffi voluminosi portati sugli occhi o spalmati all’indietro con un leggero tocco di gel, importante è non esagerare con l’effetto bagnato che fa troppo “teen”.

20130423-114910.jpgOppure scapigliato e un po’ sbarazzino, ma sempre curati, mai abbandonati al vento. Il capello liscio è più facili da gestire, per i ricci addio effetto porcospino, meglio il rasato che evita vertigini e aiuta a restare decisamente più freschi. Oltre che a mascherare qualche stempiatura prematura. Il taglio più lungo continua a essere un “revival” sempre in voga.

Vento di primavera nella moda sotto il segno del Camouflage

Galleria

Questa galleria contiene 3 immagini.

Attacco pacifico al guardaroba maschile della prossima primavera-estate: la fantasia presa a prestito dal mondo militare diventa nuovo must have di stagione. Giacche, camicie, trench, pantaloni persino porta i-Pad e portafogli tutto l’universo del guardaroba maschile di stagione riscopre il … Continua a leggere

2013 a tutta spalla

20130225-185256.jpgDa ragazzini si portava su una spalla e si decorava con disegni ribelli.Ora lo zaino,accessorio una volta riservato a escursioni ad alta quota e a nere metropolitani,dimenticata l’estetica saccopelista e si trasforma in oggetto cult da indossare,orgogliosamente anche in città.