WhatsApp si aggiorna con la novità del Video editing

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Sebbene non sia ancora disponibile tramite aggiornamento diretto dal Play Store, la nuova caratteristica con la quale verrà presto arricchito WhatsApp risulta già disponibile nel caso in cui si effettui il download del programma direttamente dal sito ufficiale whatsapp.com/android. Stiamo … Continua a leggere

Contro l’Alzheimer c’è l’olio extravergine di oliva

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Ancora Dieta Mediterranea. Ancora olio di oliva, quello più “puro”, l’extravergine. Uno studio italiano pubblicato su Plos One e condotto dai ricercatori dell’Università di Firenze ha scoperto che il “succo” extravergine d’oliva è uno scudo contro l’Alzheimer e le altre … Continua a leggere

DL del Fare:Concerti dal vivo senza SIAE e prive di particolari licenze

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Potrebbe essere la svolta dell’Italia questo famigerato decreto “del fare”,la speranza almeno è quella ed in particolare non sono pochi i punti interessanti del Dl in questione.Uno di questi è senza ombra di dubbio quello sulla musica. “La musica dal … Continua a leggere

Xperia Honami mini,lo smartphone Sony in grado di competere con l’Iphone 5s?

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Nonostante la presentazione nel corso dell’IFA 2013 di Berlino non sia al momento certa, sembra che il produttore nipponico potrebbe sorprenderci svelando non solo il suo nuovo smartphone portabandiera Xperia Honami, ma anche una particolare versione “mini” che, ad eccezione … Continua a leggere

Arrivano le bici personalizzabili con il proprio nome

20130819-082709.jpgDopo le lattine di Coca Cola personalizzate con nomi di persone e parole varie, è giunto il momento di customizzare anche le bici con cui andiamo in giro per le strade della città. In questo caso la bici non viene resa unica con cestini, vernici particolari, sellini colorati e laccetti sul manubrio, ma con il proprio nome costruito sul telaio. L’originale idea è venuta al designer svizzero Juri Zaech che ha creato il progetto Write a Bike. Per ora si tratta solo di un idea, magari in futuro qualche brand specializzato in biclette lancerà un modello customizzato, il successo è assicurato!

Fondazione Taras cerca Medici e Fisioterapisti volontari per il settore giovanile del Taranto Fc

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

L’Associazione di Promozione Sociale “Fondazione Taras 706 a.C.” nasce con l’obiettivo, tra gli altri, di tutelare la crescita e lo sviluppo dei settori giovanili calcistici in modo da permettere alle nuove generazioni di praticare liberamente il giuoco del calcio In … Continua a leggere

Codacons contro l’Imu:”Per cancellarla basta eliminare gli aiuti di stato a Mps”

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

La cancellazione dell’Imu sulla prima casa sta diventando l’oggetto di discussione principale del confronto politico italiano. Dopo la bagarre tra esponenti del Pd e del Pdl con il rischio di spaccatura all’interno dello stesso governo di larghe intese guidato da … Continua a leggere

Parte dall’Australia lo “Stop PHubbing”,scopriamo insieme cos’è…

20130809-091636.jpgArriva da Twitter una nuova “mozione” anti phubber. La parola, coniata proprio per indicare chi snobba le conversazioni “reali” per concentrarsi sul proprio dispositivo mobile, rappresenta un comportamento sempre più diffuso e fastidioso, al punto di aver spinto un gruppo di australiani a dar vita alla campagna Stop Phubbing.
L’obiettivo è semplice quanto efficace: prendere per i fondelli tutti i “tossici da cellulare” che non riescono a staccarsene nemmeno mentre sono in dolce compagnia.
Un’abitudine che non risparmia nessuno, dagli adolescenti, ai professionisti, ai politici capaci di twittare e messaggiare persino durante i talk show. Il galateo 2.0 parla chiaro: nei momenti di convivialità sociale, sarebbe opportuno lasciar perdere lo smartphone e concentrarsi sulla compagnia o quanto meno sulla buona creanza.
Per gli esperti non è solo cattiva educazione, ma un fenomeno d’involuzione sociale. Si rischia di creare una nuova progenie di tecno-misantropi: iper connessi ma in realtà isolati in un microcosmo fatto di bit, blog, tweet e chat.
Secondo sondaggio condotto dalla McCann Truth Central per il Sunday Times, un terzo della percentuale degli inglesi intervistati si definisce un phubber: il 27% ha ammesso di rispondere al telefono durante una conversazione “reale” ed il 16% di controllare i social network più di dieci volte al giorno.
Uno scenario inquietante al punto che sugli stessi social network compaiono gruppi di boicottaggio che invitano a riappropriarsi di cose genuine come una stretta di mano al posto di un “like”, una cena tra amici invece di un “forum”, un bacio vero al posto di digitare “kiss” e “smack”. Sembrerremo meno figli del nostro tempo, ma saremo più uomini e, di sicuro, più educati.