Rating italiano ancora più giù,declassato a BBB

20130709-204526.jpgL’agenzia di rating Standard & Poor’s ha deciso di tagliare il rating italiano, declassandolo da BBB+ a BBB, prevedendo una contrazione dell’economia del nostro Paese dell’1,9% nel 2013 e sottolineando che il downgrade dell’Italia è legato all””ulteriore peggioramento delle prospettive economiche”. S&P prevede un debito al 129% alla fine di quest’anno. L’outlook negativo assegnato al nostro paese dall’agenzia ”indica che c’è almeno una chance su tre che il rating possa essere ridotto ancora nel 2013 o nel 2014”. Lo afferma Standard & Poor’s in una nota.
Ma non è tutto, e le cattive notizie arrivano anche dal Fondo Monetario Internazionale, secondo cui l’economia italiana si contrarrà quest’anno dell’1,8%, dopo il -2,4% del 2012. L’Fmi lo ha reso noto nell’aggiornamento del World Economic Outlook, aggiungendo che il pil 2013 si contrarrà di 0,3 punti percentuali rispetto alle stime di aprile. Nel 2014, invece, crescerà dello 0,7%, 0,2 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. Per quanto riguarda l’Eurozona, il Fondo stima una contrazione quest’anno dello 0,6%, ovvero 0,2 punti percentuali in più rispetto ad aprile, e un ritorno alla crescita nel 2014, quando il Pil crescerà dello 0,9% (-0,1 punti rispetto ad aprile).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...