Scosse sismiche nel mar Jonio durante la notte

20130630-175117.jpgLe scosse spaventano il sud italia. Paura nella notte sullo Ionio per due scosse di terremoto, la seconda in ordine cronologico di magnitudo 2.7 registrata alle 3:13 nel mar Ionio, al largo delle coste calabre e siciliane, a sud di Reggio Calabria e ad est di Siracusa.
A 5 km di profondità l’ipocentro del sisma secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto epicentro oltre i 20 km di distanza dalla terra ferma. NOn ci sono stati danni a persone o cose segnalati per adesso.
Un’ora e mezza prima c’era stata un’atra scossa scossa di terremoto di magnitudo 3.3 è stata registrata all’1:55 nel mar Ionio, al largo delle coste calabre, a sudest della punta dello stivale (Reggio Calabria). Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 14,2 km di profondità ed epicentro oltre i 20 km di distanza dalla terra ferma. Anche per questo ascossa non si sono registrati danni.

Annunci

Da luglio scattano gli aumenti sull’elettricità,in ribasso invece il gas

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

A partire dal primo luglio, le bollette del gas diminuiranno dello 0,6%, mentre quelle della luce aumenteranno dell’1,4%. La decisione è dell’Autorità per l’Energia: nell’aggiornamento trimestrale (luglio-settembre) per i clienti domestici e i piccoli consumatori serviti in tutela si evidenza … Continua a leggere

INCREDIBILE:Ecco l’elenco dei prodotti alimentari con all’interno particelle cancerogene

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Particelle di metalli pesanti contenute in prodotti alimentari venduti regolarmente in Italia e nel mondo. A dimostrarlo, è uno studio condotto dal dott. Stefano Montanari e la moglie dott. Antonietta Gatti. Le particelle altamente cancerogene proverrebbero dal fumo di termovalorizzatori, … Continua a leggere

Aumentano anche le marche da bollo,ora saranno da 2€ e 16€

20130627-075325.jpgDa oggi, 26 giugno 2013, sono aumentate le le tariffe dell’imposta di bollo dovuta in misura fissa: le marche da bollo da 1,81 e da 14,62 euro sono state sostituite rispettivamente da quelle da 2 e da 16 euro. L’aumento consentirà di trovare le risorse necessarie a consentire la prosecuzione degli interventi di ricostruzione nell’ Abruzzo post terremoto. Il listino non è ancora aggiornato; il sito della Fit, la federazione italiana tabaccai informa che saranno disponibili integrazioni alle vecchie marche da bollo per arrivare alla cifra comprendente l’aumento.

Governo approva Dl Lavoro per 1,5 miliardi di euro

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Il Consiglio dei ministri approva oggi il decreto legge per l’occupazione finanziato con fondi nazionali ed europeii per 1,5 miliardi di euro, che andranno soprattutto alle imprese del Mezzogiorno, dove la situazione occupazionale dei giovani è drammatica. Il provvedimento riguarda … Continua a leggere

“Gli Sviolinati” guest star dell’ultimo appuntamento Musicale della “Sala Barion” presso la Baja delle Sirene di Taranto

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

L’ultimo appuntamento della prima stagione da camera della “Sala Barion” presso la suggestiva location Baja delle Sirene in via Paisiello 56 Taranto avrà come guest star, “Gli Sviolinati“.Il sestetto de “Gli Sviolinati” nasce nel 2012 dalla volontà di un gruppo … Continua a leggere

Possibile Frode Fiscale,GDF nelle sedi di Milan, Inter, Napoli e altre 38 squadre di calcio

20130625-114126.jpgLa Guardia Di Finanza, proprio in queste ore, sta effettuando un vero e proprio blitz all’interno delle sedi di tantissime società di calcio italiane..
La lista è molto lunga e contiene innumerevoli squadre che militano nel campionato di serie A e B: Inter, Lazio, Juventus e Milan sono quelle più famose. Perquisizione in corso anche a carico di queste società: Parma, Pescara, Palermo, Atalanta, Juve Stabia, Benevento, Genoa, Catania, Spezia, Piacenza, Livorno, Bari, Vicenza, Siena, Reggina, Chievo, Cesena, Grosseto, Gubbio, Lecce, Ternana, Sampdoria, Triestina, Fiorentina, Portogruaro, Brescia, Mantova, Torino e Albinoleffe.
Non è tutto, infatti i finanzieri stanno esaminando le sedi di altre società estere di cui non sono stati resi pubblici i nomi. I reati ipotizzati dai pm ,secondo le ultime dichiarazioni, sono associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fatture false e riciclaggio.