Ripescaggio Taranto in Lega Pro?Scopriamo i regolamenti…

20130521-102632.jpgSi stanno giocando i Play Off nazionali della Serie D, con lo scopo di stabilire la graduatoria degli eventuali ripescaggi in Lega Pro.
In merito ad una ventilata ipotesi di ripescaggio del Taranto football club,molto discussa in città in questi giorni,Tutt’Oggi Taranto fa il punto sulle norme generali stabilite dal Consiglio Federale in materia di ripescaggi e riporta poi il regolamento emanato dalla LND per la graduatoria degli eventuali ripescaggi dalla Serie D alla Lega Pro.
In merito ai ripescaggi il Consiglio Federale ha deciso che, in caso di vacanza di organico in sede di ammissione al campionato, il format della Lega Pro sarà bloccato a un massimo di 69 squadre (33 in Prima Divisione e 36 in Seconda Divisione), in previsione dell’andata a regime della riforma che prevede dalla stagione 2014/2015 una Divisione unica con tre gironi da 20 squadre. La normativa federale precisa che non potranno in ogni caso essere ripescate: a) società che hanno subito sanzioni per illecito sportivo e/o per violazione del divieto di scommesse, scontate nelle stagioni 2011/2012 e 2012/2013; b) società che, per le stesse ragioni, abbiano subìto al momento dei ripescaggi sanzioni da scontarsi nella stagione 2013/2014.

Norme della Lega Nazionale Dilettanti (LND) che regolano i ripescaggi dalla Serie D alla Lega Pro. La graduatoria di merito per l’eventuale ripescaggio in Lega Pro, che riguarda solo ed esclusivamente le società che prenderanno parte ai play-off 2012/2013, è la seguente:

1) Vincente finale;
2) Perdente finale;
3) Migliore semifinalista secondo il criterio del quoziente punti più alto rispetto alle gare disputate in campionato, in caso di parità migliore posizione in classifica nel girone, in caso di ulteriore parità migliore posizione nella Coppa Disciplina del campionato di Serie D;
4) Altra semifinalista;
5) Prima tra le squadre eliminate alla IV fase secondo il criterio del quoziente punti più alto rispetto alle gare disputate in campionato, in caso di parità migliore posizione in classifica nel girone; in caso di ulteriore parità migliore posizione nella Coppa Disciplina nel campionato di Serie D;
6) Seconda tra le 3 squadre eliminate alla IV fase secondo il criterio di cui sopra;
7) Terza tra le 3 squadre eliminate alla IV fase secondo il criterio di cui sopra ed a seguire tutte le altre squadre eliminate nella III, II e I fase con mini classifiche secondo i criteri sopra indicati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...